ULTIMISSIME

Tre alieni escono dal Campidoglio alla velocità della luce.

Non credi agli alieni ed al loro coinvolgimento con il governo americano? Bene allora come me lo spieghi questi video ripreso dalle web cam pubbliche puntate sul Campidoglio?

Le immagini sono piuttosto chiare ed impressionanti si vedono chiaramente 3 figure vestite allo stesso modo, muoversi tra le colonne della cupola del Campidoglio, poi una serie di flash misteriosi tra le colonne del piano superiore, in fine una misteriosa sfera sfreccia ad altissima velocità, così veloce che viene ripresa solo in 2 frame delle web cam, in questi frame, la sfera si muove ad una velocità incredibile forse stiamo osservando un corpo che viaggia alla velocità della luce.

Chi sono questi tre individui che si muovono di notte in una struttura vietata al pubblico?
Come fanno ad aver accesso a quella zona così particolarmente protetta?

Insomma ci sono fin troppe domande che non avranno una risposta, ma ci possiamo collegare alle dichiarazioni di Paul Hellyer, ex ministro della difesa canadese, nelle quali afferma che: “ci sono diverse razze extraterrestri e coesistono con gli esseri umani sulla Terra, stanno attivamente collaborando con il governo degli Stati Uniti.”

In più abbiamo anche un’altra fonte autorevole, cioè tutti gli archivi che conferma Snowden ha sottratto all’intelligence americana in cui si trovano varie informazioni: “I documenti, parlano del rapporto con i, Nordici (riferendosi alla razza “Nordica”) si sono riuniti a più riprese nel 1954 con il presidente statunitense Dwight D. Eisenhower nel ”regime segreto“ cioè il governo ombra attualmente al potere in America, come era già stabilito dopo la seconda guerra mondiale.”

In ogni caso, dopo che i nazisti erano stati sconfitti dagli Alleati, gli alieni si sono stabiliti nel governo degli Stati Uniti. Quindi, questo dimostrerebbe che il presidente Obama sarebbe solo un “burattino” in mano agli esseri extraterrestri.

A supporto di questa tesi vi presentiamo questi filmati:

Giudicate voi

SEGUICI SU FACEBOOK:

CONDIVIDI SU:

Lascia un commento:

commenti