ULTIMISSIME

Google ed Apple scommetto su una doccia rivoluzionaria.

Una doccia che permette di risparmiare fino al 70% di acqua. Su Kickstarter ha già “sfondato” la soglia richiesta per la start-up (900mila dollari contro i 100mila richiesti). Apple e Google hanno perso la testa per rivoluzionaria Nebia.

Se vi sembra che Google e Apple abbiano già condizionato abbastanza le vostre vite, segnatevi anche questa: nel prossimo futuro potrebbero rivoluzionare persino il modo in cui vi fate la doccia. L’amministratore delegato di Apple, Timothy D. Cook, e il presidente di Google, Eric Schmidt, sono infatti tra i principali finanziatori di Nebia, start-up di San Francisco che ha brevettato una pigna della doccia all’avanguardia.

Anche i piccoli gesti, soprattutto se quotidiani, possono contribuire a un futuro sempre più sostenibile. E’ questa la filosofia dietro a «Nebia», una doccia che «vaporizza» l’acqua, riducendo i consumi idrici del 70 per cento (da 80 a 24 litri) senza nulla togliere all’efficacia e il comfort di chi si sta lavando.

IN VENDITA DAL PROSSIMO MAGGIO – Non a caso il team che ha sviluppato Nebia viene dalla California, Stato americano che da alcuni anni sta combattendo, in particolare in estate, contro la penuria d’acqua. I suoi sviluppatori hanno incominciato a lavorare al progetto dal 2010 attirando l’interesse di colossi del calibro di Apple, Google e Università di Stanford, che hanno sia finanziato la startup, sia fornito le 500 persone che hanno testato il prototipo. L’11 agosto Nebia ha lanciato una campagna di raccolta fondi su Kickstarter, arrivando a raccogliere 1,227 milioni di dollari dopo solo due giorni. Questa particolare doccia, che sarà commercializzata dal prossimo maggio a partire da 399 dollari (su Kickstarter è possibile accaparrarsi alcuni pezzi limitati a 299 dollari), ripaga l’investimento in circa due anni, grazie al consistente taglio della bolletta dell’acqua.

COME FUNZIONA – Nebia sfrutta tecnologie provenienti dall’ingegneria aerospaziale che hanno ottimizzato ogni aspetto degli ugelli e fatto da base per il brevetto, pendente, della tecnologia H2MICRO™. L’acqua subisce un processo di atomizzazione: il getto viene sottoposto a una forte pressione creando tantissime piccole goccioline che amplificano di 10 volte la superficie che riescono a bagnare, rispetto a una doccia tradizionale. Secondo i suoi sviluppatori, se in California tutti utilizzassero Nebia si risparmierebbero 4 miliardi di dollari e 400 miliardi di galloni d’acqua, pari a mille 516 miliardi di litri.

SEGUICI SU FACEBOOK:

CONDIVIDI SU:

Lascia un commento:

commenti