ULTIMISSIME

GERMANIA: ”preoccupante il ritorno del partito NAZISTA contro gli immigrati”.

 

Il numero degli attacchi contro gli immigrati è cresciuto rapidamente quest’anno. Fino a metà dicembre, il Ministero dell’Interno aveva riportato 850 attacchi contro strutture che davano riparo ai rifugiati; si tratta di oltre quattro volte il numero degli attacchi registrati nel 2014.

Deutsche Welle descrive l’impressionante numero di attacchi compiuti contro strutture che ospitano profughi in Germania nel 2015. Gli attacchi non si sono fermati nemmeno a Natale, e fino a metà dicembre ne sono stati contati 850 (spesso incendi) – in enorme crescita rispetto al 2014. A ciò vanno aggiunte le moltissime aggressioni individuali di tipo xenofobo.
In Germania, ricordiamolo, come in gran parte d’Europa, una grossa fetta della classe lavoratrice sta sprofondando nella povertà e nel disagio sociale. Come e più di altri, i tedeschi possono reagire violentemente, orientandosi contro chi credono essere la causa dei propri mali.
(Come sottolineato dal prof. Giacché, il discorso di fine anno della Merkel con sottotitoli in arabo può non essere stata una mossa politica azzeccata, in un paese pronto a ribollire.)In Germania, gli attacchi agli ostelli per i rifugiati sono continuati anche durante le festività natalizie. Il Ministero degli Interni si è detto preoccupato per il crescente numero di attacchi xenofobi in parallelo all’ascesa della destra.

Un incendio doloso appiccato ad un centro profughi in costruzione a Schwäbisch Gmuend, nel sud dello stato tedesco del Baden-Württemberg, proprio il giorno di Natale, insieme a un incendio appiccato il giorno prima a due case che ospitavano famiglie di immigrati a Wallerstein, in Baviera, sono solo esempi recenti del sentimento anti-immigrazione a cui stiamo assistendo in Germania.

Nello stato della Renania Settentrionale-Vestfalia, il numero degli attacchi contro gli alloggi abitati da profughi è aumentato di sei volte rispetto al 2014, raggiungendo i 187 casi.

Si tratta di un dato di cui il Ministro dell’Interno dello stato della Renania Settentrionale-Vestfalia, Ralf Jäger, dice di “vergognarsi profondamente“.

Al contempo è in crescita anche il numero delle aggressioni violente di stampo xenofobo, in tutto il paese. Negli scorsi cinque anni il numero di persone aggredite è più che raddoppiato.

Secondo i dati resi pubblici dal Ministero dell’Interno Federale, oltre una persona al giorno è stata vittima di violenza xenofoba quest’anno in Germania. Fino a settembre compreso, il numero degli attacchi violenti riportati è arrivato a 389.

Estremismo di Destra

Negli scorsi 10 anni, la Germania ha assistito ad un “discreto aumento della radicalizzazione” entro la sponda dell’estrema destra, ma anche tra gli estremisti di sinistra e tra i tifosi di calcio violenti, ha detto il Ministro dell Interno dello stato di Meclemburgo-Pomerania Anteriore, Lorenz Caffier.

“Lo scenario è quello della militanza“, ha aggiunto Caffier. “Il numero degli eventi e delle dimostrazioni che incitano all’odio e alla rabbia contro i profughi è aumentato significativamente“.

Non si tratta solo di dimostrazioni in piazza, dove la gente si raduna per mostrare il proprio odio; sono aumentati anche i casi su Internet, ha detto Reinhold Gall, Ministro dell’Interno del Baden-Würrtemberg.

“A caccia di voti”

Un gruppo che ha tratto profitto dall’ostilità verso gli immigrati è il partito populista di destra “Alternative for Germany” (AfD). Il partito, che critica con veemenza la cancelliera Angela Merkel per la sua posizione di accoglienza verso i rifugiati, è tuttora quotato al 6-10 percento nei sondaggi d’opinione.

Nei commenti pubblicati domenica su “Funke-Mediengruppe”, il Ministro degli Esteri Frank-Walter Steinmeier ha ritenuto che parte della responsabilità degli attacchi contro i richiedenti asilo sia da attribuirsi ai partiti di destra.

“Il forte aumento della violenza di destra in Germania mostra quanto sia pericoloso usare il tema dei rifugiati per andare a caccia di voti“, ha detto Steinmeier.

The AfD, fondato inizialmente come partito euroscettico, ma che poi ha assunto una posizione sempre più anti-immigrazione, al momento non ha seggi al Parlamento tedesco. (fonte)

SEGUICI SU FACEBOOK:

CONDIVIDI SU:

Lascia un commento:

commenti